Gb, coppia divorzia nella vita vera per un tradimento virtuale

venerdì 14 novembre 2008 14:15
 

LONDRA (Reuters) - Una donna britannica ha chiesto il divorzio dal marito dopo aver scoperto che il suo avatar online l'aveva tradita con una donna virtuale nel mondo di Second Life.

Amy Taylor, 28 anni, ha spiegato che i tre anni di matrimonio con David Pollard, 40, sono finiti quando lei si è accorta per due volte che il suo personaggio online, Dave Barmy, aveva fatto sesso con altre donne virtuali.

Second Life mette in grado gli utenti di creare vite virtuali con degli alter ego, o avatar, con cui socializzare, sviluppare relazioni, acquistare proprietà e realizzare business in un mondo immaginario che ha anche una propria valuta.

La coppia si era incontrata in una chat nel 2003 e si era poi sposata nella vita reale, oltre che in uno scenario tropicale di Second Life.

Taylor ha spiegato di aver sempre avuto sospetti sulla fedeltà online del marito. Ad un certo punto aveva addirittura ingaggiato un detective virtuale per vedere se il suo avatar le stava mentendo.

Pollard aveva superato il test, ma all'inizio di quest'anno la moglie ha trovato il suo personaggio in una posizione compromettente con un'altra donna virtuale.

"Ha confessato, ha detto che il nostro matrimonio era finito e che non mi amava più", ha spiegato Taylor, che ha depositato le carte per il divorzio il giorno seguente.

"L'avvocato non era affatto sorpreso: ha detto che era il suo secondo caso di divorzio che coinvolgeva Second Life quella settimana".

 
<p>Uno studente controlla con degli elettrodi i movimenti del suo personaggio virtuale su Second Life. REUTERS/Yuriko Nakao (JAPAN)</p>