Dmt, crescono perdite e ricavi in trim3, cautela su acquisizioni

venerdì 14 novembre 2008 13:20
 

MILANO (Reuters) - DMT-Digital Multimedia Technologies ha chiuso il terzo trimestre con una perdita netta di 2,358 milioni, in aumento rispetto al rosso di 1,402 milioni di un anno prima.

L'Ebitda, si legge in un comunicato della società attivà nel business delle torri di trasmissione, è sostanzialmente stabile, a 6,093 milioni da 6,181 milioni, mentre i ricavi sono saliti a 12,558 milioni da 11,460 milioni del terzo trimestre 2007.

Nei primi nove mesi, Dmt ha registrato una crescita dell'Ebitda del 18,5%, a 21,212 milioni, mentre il fatturato è salito del 17,2%, a 38,7 milioni. Al 30 settembre scorso, la perdita complessiva da inizio anno ammontava a 7,337 milioni, contro un utile di 1,422 milioni di un anno prima.

I risultati, sottolinea il gruppo, sono stati impattati da 1,1 milioni di euro di costi sostenuti per il progetto Eiffel, ovvero l'acquisto delle torri di Wind e 3 Italia, abbandonato definitivamente a fine settembre.

Per quanto riguarda le prospettive, Dmt dice che sta valutando le opportunità di acquisizioni nel business tower "con un approccio più conservativo circa il multiplo sull'Ebitda da riconoscere al potenziale venditore".

Il gruppo guidato da Alessandro Falciai, inoltre, "a seguito della stretta creditizia... sta gestendo l'esposizione finanziaria con massima cautela".

Sul fronte del business tecnologico, Dmt si attende un netto miglioramento nel quarto trimestre e punta "ad una marginalità operativa sui ricavi superiore al 10% e al ritorno all'utile già nel 2009".

Dmt, infine, prosegue nella valutazione e attuazione del processo di deconsolidamento del business tecnologico.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [nBIA140e0].