Tlc, Nokia-Siemens taglia 1.820 posti in Finlandia, Germania

martedì 11 novembre 2008 12:34
 

HELSINKI (Reuters) - La joint venture Nokia Siemens Network [NSN.UL] ha annunciato oggi il taglio di 1.820 posti di lavoro, principalmente in Finlandia e in Germania, in attuazione dell'ultima parte del suo programma di riduzione dei costi da 2 miliardi di euro.

L'annuncio arriva dopo che ieri la canadese Nortel ha comunicato tagli per 1.300 lavoratori, nel tentativo di gestire la forte concorrenza oltre che il calo della domanda e dei prezzi.

"Le condizioni del mercato delle telecomunicazioni che lanciano continuamente nuove sfide hanno reso evidente la necessità di riduzioni ulteriori", ha dichiarato Nokia Siemens, aggiungendo che prevede di tagliare fino a 750 posti di lavoro in Finlandia e di chiudere una delle sue filiali che dà lavoro a circa 500 persone a Monaco.

E' stato deciso di vendere un centro manufatturiero di Durach, in Germania, ai gestori attuali dello stabilimento. Saranno tagliati inoltre circa 50 posti di lavoro in Egitto e 20 negli Usa.

Nokia Siemens Networks è una joint venture al 50-50 tra Nokia, maggiore produttore mondiale di telefoni cellulari, e Siemens, conglomerato tedesco, nata in aprile del 2007 e lanciata poco dopo come un programma che prevedeva tagli per un totale di circa 9.000 posti di lavoro.

Il programma ha l'obiettivo di espandere il margine di profitto operativo della joint venture al 10% entro la fine del 2009. Nsn aveva uno staff di circa 60.200 persone alla fine di settembre.

Il margine operativo è sceso a 5,1% nel terzo trimestre rispetto al 6,7% del periodo precedente.

Nokia Siemens, Ericsson e Alcatel-Lucent sono i leader nel mercato dei network di telecomunicazioni, ma negli ultimi anni sono sempre più insidiati dai cinesi di Huawei [HWT.UL] e Zte.

 
<p>Nokia Siemens Network.</p>