Accordo con Microsoft ancora possibile, dice Yang di Yahoo

giovedì 6 novembre 2008 09:39
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Dopo circa un anno passato a cercare alternative all'offerta d'acquisto da parte di Microsoft, l'amministratore delegato di Yahoo Jerry Yang ha detto di ritenere che un accordo tra le due aziende sia ancora l'ipotesi migliore per la società in difficoltà.

Parlando al Web 2.0 Summit poche ore dopo che la rivale Google abbandonasse la sua alleanza sulle inserzioni con Yahoo, Yang ha detto che resta aperto all'opzione di vendere la società di Internet a Microsoft, ma al prezzo giusto.

"La gente che mi conosce sa che non ho un ego che mi impone di essere indipendente rispetto al fatto di non esserlo", ha spiegato il dirigente nel corso del raduno, dicendosi "mentalmente aperto" all'idea di vendere l'attività di ricerca di Yahoo a Microsoft, rilevando che non ci sono "nuove notizie" di colloqui fra le due società.

Microsoft si è offerta di acquistare l'attività di ricerca di Yahoo dopo aver ritirato un'offerta per l'intera azienda lo scorso maggio.

I titoli Yahoo si sono impennati dopo che ieri un'indiscrezione pubblicata su un blog aveva detto che Yahoo e Microsoft erano in colloqui avanzati per vendere la società ad un prezzo tra i 17 e i 19 dollari per azione. Il blog aveva anche scritto che Yang si sarebbe ritirato dalla carica di amministratore delegato. Notizia che poi funzionari Yahoo hanno smentito.

 
<p>Jerry Yang, AD di Yahoo!. REUTERS/Rick Wilking</p>