Google-Yahoo, per analista antitrust Usa boccerà accordo

mercoledì 5 novembre 2008 13:18
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Il nuovo accordo sulle inserzioni pubblicitarie legate alla ricerca via web tra Yahoo e Google difficilmente avrà l'approvazione dell'antitrust statunitense, e anzi potrebbe aprire le porte a una nuova offerta di Microsoft su Yahoo. Lo afferma un analista.

Secondo l'accordo riformulato che le due Internet company hanno presentato al Dipartimento della Giustizia Usa, Yahoo e Google hanno ridotto in modo significativo la portata del loro accordo, riducendo tra l'altro la durata della partnership da 10 a due anni, aveva rivelato lunedì scorso una fonte a Reuters.

Jeffrey Lindsay , analista di Sanford Bernstein, ha definito la nuova versione del piano "una mossa disperata". In una nota Lindsay dice di attendersi che il Dipartimento della Giustizia rimandi la decisione all'anno prossimo, e che alla fine l'accordo venga meno.

Se ciò dovesse accadere, Microsoft potrebbe riprovare a prendere il controllo di Yahoo, con un'offerta di circa 20 dollari ad azione, spiega Lindsay. Nel suo primo tentativo di acquisizione, nei mesi scorsi, Microsoft aveva offerto 33 dollari per ogni azione Yahoo.

"Ci aspettiamo che il Dipartimento di Giustizia differisca una decisione all'anno prossimo e riteniamo che si stiano preparando a un chiarimento all'antitrust con Google", scrive l'analista. "Ci aspettiamo che l'accordo Google-Yahoo si sfasci, e che dunque Yahoo non sarà in grado di acquistare il portale di Aol".

Yahoo è impegnata in colloqui con Time Warner sulla pubblicità e i contenuti di Aol.

 
<p>Ingresso agli uffici Yahoo a Santa Monica, California. REUTERS/Lucy Nicholson</p>