Emozioni forti per Halloween? Le trovate nei videogame

giovedì 30 ottobre 2008 16:56
 

di John Gaudiosi

RALEIGH, NC (Reuters) - State cercando qualcosa di più che fantasmi e spiriti per movimentare Halloween? Gli ultimi videogame offrono tantissime alternative spaventose.

Che si tratti di alieni, zombie o di altri mostri, i nuovi videogame mirano a terrorizzare i giocatori e a tenerli sulle spine come i migliori film dell'orrore o i thriller psicologici.

Electronic Arts ha lanciato una nuova storia dell'orrore ambientata nello spazio con il videogioco "Dead Space" per Xbox 360, PlayStation 3 e computer. I giocatori, catapultati a bordo di una navicella spaziale abbandonata, la Usg Ishimura, devono usare varie armi per distruggere i terribili alieni Necromorph che hanno ucciso l'equipaggio.

"Dobbiamo trovare costantemente nuove idee per spaventare i giocatori e tenerli sulla corda", ha detto Glen Schofield, produttore esecutivo di "Dead Space" della Electronic Arts.

"Bisogna fare migliaia di prove e di errori, ma sentiamo che ne vale la pena quando vediamo i giocatori terrorizzati per merito di quello che noi abbiamo messo nel gioco ".

All'inizio del mese prossimo uscirà l'ultimo gioco per computer e Xbox 360 prodotto da Valve Software, "Left 4 Dead", che vedrà quattro giocatori alle prese con una terrificante corsa interattiva attraverso una città, inseguiti dai mostri. "L'obiettivo del gioco è di fuggire dalla città e l'unico modo di uscirne vivo è collaborare con i compagni di squadra", ha detto Gabe Newell, co-fondatore e amministratore delegato di Valve Software.

Gli zombie sono stati i grandi protagonisti dei giochi fin dal primo "Resident Evil" per PlayStation e Capcom farà uscire il prossimo marzo l'ultimo gioco della serie campione di vendite, in cui i giocatori si troveranno ad esplorare l'Africa alla ricerca delle radici del virus che ha provocato distruzione e caos nei giochi precedenti.

Atari invece farà uscire questo mese l'ultima versione della serie horror "Alone in the Dark: Inferno" per la Ps3, ambientato a Central Park, a New York.

Quando si parla di puro horror psicologico, pochi giochi sono all'altezza della serie "Silent Hill" di Konami. Il gioco va oltre le creature spaventose e arriva nella testa dei giocatori.

"Non appena si sentono tranquilli e a loro agio, buttiamo dentro qualche cosa che li spaventi per tenerli sempre sulla corda e per minare la loro presunta sicurezza", ha detto Tomm Hulett, produttore di "Silent Hill: Homecoming".