Tlc, Calabrò: con nuove reti servono più poteri ad Agcom

sabato 25 ottobre 2008 12:28
 

VENEZIA (Reuters) - Il presidente dell'Autorità italiana per le tlc Corrado Calabrò ha detto oggi servono più poteri all'Authority in vista dei cambiamenti che le reti di nuova generazione porteranno.

"Gli strumenti in mano ai regolatori non sono sufficienti, non basta il coordinamento, non basta la separazione Open Rich e Open Access e neppure la bozza di raccomandazione sulle reti di nuova generazione", ha detto Calabrò ad un convegno della European Telecommunication Operators Association.

"Servono nuovi strumenti e una strategia comune", ha aggiunto. "Dobbiamo ripensare il modello delle Autorità e prevedere poteri nuovi per le reti di nuova generazione".