I produttori di videogame fanno grandi incassi con i sequel

giovedì 23 ottobre 2008 14:09
 

RALEIGH, Stati Uniti (Reuters) - I sequel possono non essere sempre all'altezza dell'originale a Hollywood, ma i videogame spesso migliorano nella seconda nella terza versione.

I produttori di videogame sperano che questo rimanga vero con gli ultimi giochi che presto arriveranno sugli scaffali dei negozi, inclusi "Resistance 2" esclusivamente per PlayStation 3, di Insomniac Games, "Gears of War 2" solo per Xbox 360 , di Epic Games, "Fable 2," di Microsoft e "Fallout 3", di Bethesda Softworks.

"I produttori possono partire in quarta con i sequel" ha detto Ted Price, presidente e direttore generale di Insomniac Games. "La storia del gioco e lo stile artistico hanno una base solida, le tecnologie e gli strumenti sono stabili e sono stati portati a termine molti perfezionamenti del primo gioco".

Nel secondo o nel terzo sequel i produttori possono dedicare più energia alla costruzione degli asset dei giochi invece che a cercare di far funzionare le cose.

"E' sicuramente un'esperienza liberatoria quando si smette di litigare sul nome dei personaggi principali, o di aspettare l'implementazione dei sistemi di base," ha detto Price. "il risultato finale è solitamente un gioco più ampio, raffinato e con caratteristiche più innovative rispetto all'originale".

"Resistance 2," porta i giocatori in un'alternativa America degli anni '50 invasa da alieni chiamati Chimera. Oltre alla battaglia per un giocatore singolo, il gioco dà la possibilità di fare una battaglia collettiva di otto giocatori e di giocare online con i campi di battaglia riempiti con sessanta utenti.

Gli alieni compaiono anche in "Gears of War 2", che manda i giocatori nelle viscere del pianeta Sera dove affronteranno una razza chiamata le Locuste. Nel sequel è possibile giocare con un amico. Le modalità di gioco online come "Horde" permettono anche di far giocare cinque giocatori contro ondate di locuste armate.

"Vogliamo che i giocatori casuali siano risucchiati dal gioco e lo finiscano" ha detto Cliff Bleszinski, designer dei giochi di Epic Games. "vogliamo che si appassionino dei personaggi e della storia."

Ad attrarre l'audience è stato anche un importante obiettivo di Peter Molyneux, creatore di "Fable II" di Microsoft per Xbox 360. Ha progettato un gioco che a sua detta soddisferà i tre milioni di giocatori che hanno comprato l'originale e aprirà a tutti l'avventura del gioco di ruolo di fantasia.

"Abbiamo progettato questo gioco per permettere al giocatore di fare tutto ciò che desidera, persino sposarsi e avere dei figli, creandosi un personaggio".