Lenovo taglia 50 posti di lavoro in Usa entro fine 2008

mercoledì 22 ottobre 2008 11:31
 

HONG KONG (Reuters) - Lenovo Group, quarto produttore mondiale di personal computer, ha annunciato oggi che taglierà 50 posti di lavoro nella sua sede statunitense entro la fine del 2008, nel periodo in cui la crisi economica globale annebbia le previsioni delle aziende.

La consegna di pc, in tutto il mondo, è cresciuta del 15,8% in meno rispetto alle aspettative nel terzo trimestre di quest'anno. Le aziende e i consumatori risparmiano sull'IT e scelgono di investire in computer a basso costo, secondo quanto afferma l'istituto di ricerca Idc.

"Continuiamo a impostare il nostro business su strutture ottimali, perseguendo l'efficienza, e alla luce di una sfida economica mondiale senza precedenti, Lenovo attuerà dei tagli al personale in alcune location da ora fino alla fine dell'anno", ha detto Lenovo in un comunicato scritto indirizzato a Reuters.

Lenovo, primo produttore di pc in Cina, conta 1.680 dipendenti nella sua sede Usa, e 23.200 in tutto il mondo. Lo scorso anno, la compagnia ha licenziato 1.400 lavoratori e ha spostato posti lavoro sui mercati emergenti per competere in modo più efficace con rivali quali Hewlett-Packard, Dell e Acer.