India lancia prima missione lunare, ma senza astronauti

martedì 21 ottobre 2008 11:41
 

di Bappa Majumdar

NEW DELHI (Reuters) - L'India lancerà domani la sua prima missione lunare senza astronauti, seguendo le orme di Cina e Giappone, mentre cerca di dare dimostrazione del proprio know-how e reclama una fetta maggiore del business spaziale internazionale.

Il Chandrayaan-1 (che significa Veicolo lunare numero 1), un'astronave a forma cubica costruita dalla Indian Space Research Organisation (Isro) decollerà da un centro spaziale nel sud dell'India alle prime ore di domani ed entrerà nell'orbita della Luna dopo 16 ore di volo, annunciano gli scienziati.

"Stiamo andando sulla Luna per la prima volta. La Cina ci è andata prima, ma oggi stiamo cercando di riacchiapparli, di recuperare il gap, di superare la distanza", ha detto a Reuters Bhaskar Narayan, un dirigente dell'Isro.

Gli astronauti cinesi sono state festeggiati come eroi nazionali a settembre dopo la loro prima passeggiata nello spazio, e l'India non vuol essere il fanalino di coda.

"L'India vuole che il mondo guardi a essa come una nazione che progredisce e che può competere anche nello spazio", dice Amulya Ganguli, un analista politico. "Non possiamo permetterci di essere in ritardo dietro altri Paesi come gli Usa, la Russia e la Cina nell'invio di esseri umani nello spazio".

Ma l'Isro ripete che la missione non è solo una questione di orgoglio nazionale, e che essa comporterà benefici scientifici di valore.

Uno degli obiettivi principali è la ricerca dell'Helium 3, un isotopo molto raro sulla Terra ma che serve per la fusione nucleare e potrebbe rappresentare una importante fonte d'energia nel futuro, secondo alcuni scienziati.

L'Helium 3 abbonderebbe sulla Luna, anche se molto difficile da estrarre.   Continua...

 
<p>Il razzo indiano Chandrayaan-1. REUTERS/Babu (INDIA)</p>