Playboy abbandona i dvd a favore dell'online

giovedì 16 ottobre 2008 10:45
 

LOS ANGELES (Reuters) - Playboy Enterprises, che pubblica la rivista per adulti più letta al mondo, non farà più dvd per risparmiare circa 12 milioni di dollari all'anno e si focalizzerà sulla distribuzione dei suoi contenuti online.

Chiudere la sezione che si occupa dei dvd comporterà il taglio di 80 posti di lavoro e costi di ristrutturazione per 2 milioni di dollari, secondo un documento presentato ieri dalla società alla Securities and exchange commission Usa.

La portavoce di Playboy, Martha Lindeman, ha spiegato che i dvd figuraano nel bilancio sotto la voce "Altro", insieme a Playboy radio e alla sua casa di produzione Alta Loma. Nella prima metà del 2008, quella voce era di 2,9 milioni di dollari, contro i 3,4 milioni di dollari dell'anno precedente.

La società ha annunciato un piano di ristrutturazione per risparmiare 10 milioni all'anno, dopo che ad agosto ha registrato una perdita nel secondo trimestre di 2,1 milioni di dollari contro un utile netto di 1,9 milioni nello stesso periodo dell'anno precedente.

In un memo a tutti gli impiegati di Playboy, Christie Hefner, presidente e ad della compagnia, ha detto che l'obiettivo è tornare in utile nel 2009.