Commercio, in Italia non decolla la spesa al supermarket online

mercoledì 15 ottobre 2008 17:29
 

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA (Reuters) - Mentre ormai la pizza margherita si ordina su Internet, con un sms ci si può far portare un panino in ufficio, la spesa nei supermercati online italiani non decolla o batte addirittura in ritirata, e per gli esperti di e-business non è ancora possibile definire un "modello vincente".

In diversi paesi europei, la spesa online - con gli articoli scelti via Internet e consegnati poi a casa nella fascia oraria più comoda per il cliente - è una realtà consolidata, ma è la Gran Bretagna a guidare il settore.

A fine settembre Tesco, la più grande catena di supermarket britannici, ha reso noto che le sue vendite attraverso il web sono cresciute del 20% in un semestre - con quasi un miliardo e 160 milioni di euro di entrate e oltre 61 milioni di euro di profitti - e del 10% solo per i generi alimentari.

In Italia, invece, Esselunga rivendica il primo posto tra i supermarket online, con una quota dell'80% - in un mercato che è sostanzialmente locale, non nazionale - ma mancano cifre precise su ricavi e clientela.

In una comunicazione email a Reuters, la direzione Marketing del primo supermercato italiano per nascita dice che il servizio - nato nel 2001 e che raggiunge diverse province in Lombardia, Emilia, Veneto e Toscana - conta "centinaia di migliaia" di clienti, e che è "in continua crescita".

WEB GLOBALE, SUPERMARKET LOCALE

Secondo una ricerca pubblicata nel l'anno scorso dal Politecnico di Milano, in Italia il settore del "grocery" - l'alimentare - online, doveva raggiungere a fine 2007 i 60 milioni di euro, con una crescita annua del 15%.

Un rialzo dovuto però più all'aumento dello scontrino medio online, da 117 a 135 euro, che non a quello dei clienti, visto che il numero di ordini si mantiene inferiore al mezzo milione, avverte il rapporto, secondo cui il grocery rappresenta appena l'1% del commercio B2C (imprese che vendono ai clienti) in Italia.   Continua...

 
<p>Commercio, in Italia non decolla la spesa al supermarket online. REUTERS/Alessia Pierdomenico/Files</p>