Venezia, aziende "in rete" per un ponte con Silicon Valley

mercoledì 8 ottobre 2008 18:13
 

di Roberto Bonzio

MILANO (Reuters) - Per giocarsi la sfida dell'innovazione sul mercato globale, la parola chiave per le imprese è "rete". Saper costruire un network di connessioni tra aziende, risorse finanziarie e conoscenze, sfruttando le opportunità interattive offerte dal web e facendo delle tecnologie avanzate la spina dorsale dello sviluppo, in qualsiasi settore produttivo.

E' quanto afferma un imprenditore di successo oggi al vertice di Vega, parco scientifico tecnologico veneziano votato all'innovazione, che ospiterà venerdì e sabato prossimi il "Mind the Bridge Venture Camp", nell'ambito dell'iniziativa ideata da Marco Marinucci (www.mindthebridge.com), manager italiano di Google e sostenuta da un pool di associazioni e dall'ambasciata Usa in Italia.

Obiettivo: realizzare un ponte con Silicon Valley, cuore californiano dell'hi tech mondiale, consentendo a giovani imprenditori italiani di presentare i propri progetti a esperti e investitori, prima a italiani ed europei, poi ad americani.

"Il problema in Italia non è la presenza o meno di talento, come dimostrano le due passate edizioni... quanto la frammentazione e la mancanza di punti di contatto tra aspiranti imprenditori e comunità di investitori", spiega in una nota Marinucci.

"La capacità di intraprendere è il motore di qualsiasi progresso e crescita....soprattutto per le imprese muoversi è indispensabile", dice a Reuters Massimo Colomban, 58 anni trevigiano, già fondatore nel 1974 di quello che è diventato il gruppo Permasteelisa (www.permasteelisa.com), leader mondiale negli involucri di torri e architetture monumentali, che ha diretto sino al 2002, oggi presidente del Vega.

"Il Nordest è ancora abbastanza attivo come formicaio con quasi 600mila imprese. Ma moltissime sono piccole e polverizzate basterebbe 'clusterizzarle' (aggregarle come nei cluster che combinano numerosi computer esaltandone la potenza di calcolo), e per fare imprese in rete oggi ci sono tutti gli strumenti", aggiunge.

NETWORK PER IMPRENDITORI E VENTURE CAPITALIST

Vega conta oggi 16 laboratori di ricerca, parte dei quali start up, e accomuna 200 imprese, ma punta ad arrivare a mille, dice Colomban. Strumento per favorire sinergie, il Metadistretto Digital Mediale (www.digitalmediale.it), che coinvolge associazioni di categoria, università e centri di ricerca.   Continua...