Chip: Amd si separa dalle fabbriche per competere con Intel

martedì 7 ottobre 2008 13:01
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Il produttore di chip Advanced Micro Devices ha annunciato oggi che si libererà dei propri costosi impianti di produzione e otterrà un'iniezione di contanti riducendo il debito per competere più efficacemente con la rivale Intel.

Due società statali di Abu Dhabi di venture capital appoggiano l'operazione. Una investirà almeno 5,7 miliardi di dollari negli stabilimenti scorporati e l'altra acquisterà oltre 300 milioni di dollari in azioni e warrant Amd.

Wall Street ha atteso per mesi che Amd formulasse piani per dividere la società, una strategia di cosiddetto "smart asset" mirata a consentire che l'azienda investa più nello sviluppo di chip e meno in fabbriche costose.

"Oggi è una giornata storica per Amd, nel creare una società finanziariamente più forte con un obbiettivo più focalizzato", ha dichiarato Dirk Meyer, presidente e amministratore delegato di Amd.

La nuova società di gestione delle fabbriche Foundry Company si farà carico del debito legato alle operazioni di manifattura di Amd per 1,2 miliardi di dollari, così che il resto dell'azienda possa competere in modo più aggressivo con Intel, che vende circa l'80% delle unità centrali di processazione cuore del miliardo di personal computer nel mondo, mentre Amd produce il resto.

Amd ha perso quote di mercato da quando ha avuto problemi con suo nuovo chip Barcelona per personal computer di fascia alta e server, e ha avuto diversi contrattempi dopo aver acquistato il produttore di chip per la grafica ATI.

La Commissione Europea ha accusato Intel di aver pagato illegalmente produttori di computer e gruppi commerciali per evitare Amd.

 
<p>Chip: Amd si separa dalle fabbriche per competere con Intel. REUTERS/Cheryl Ravelo</p>