Deutsche Telekom, rubati dati di milioni di clienti mobile

lunedì 6 ottobre 2008 10:26
 

FRANCOFORTE (Reuters) - I dati di milioni di clienti del servizio di telefonia mobile di Deutsche Telekom sono stati rubati: lo ha ammesso lo stesso ex monopolista tedesco delle comunicazioni, in quello che è il secondo grande scandalo sulla sicurezza informatica in un anno, in un articolo che esce oggi sul settimanale Der Spiegel.

L'incidente deriva da un furto di dati avvenuto nel 2006 e reso pubblico solo ora. Secondo la rivista, i ladri si sono impossessati delle informazioni relative a 17 milioni di utenti.

"Oltre ai nomi, gli indirizzi e i numeri telefonici, i dati, in alcuni casi, contengono anche la data di nascita o gli indirizzi email", ha detto Deutsche Telekom. Ma "i file non contengono specifiche bancarie, numeri di carta di credito o dati sulle chiamate".

La società telefonica ha reso noto di aver denunciato il furto nei primi mesi del 2006 e di non avere finora trovato alcuna prova che dimostri che i dati siano stati usati per infastidire i clienti o per altro tipo di attività.

I dati potrebbero comunque rappresentare una minaccia alla sicurezza di alcuni importanti politici, capi d'azienda e prelati le cui informazioni personali sono state rubate.

Il ministero dell'Interno ha chiesto agli investigatori di analizzare il potenziale pericolo per diverse persone, ha detto una portavoce, senza però fornire altri dettagli.

La Telekom tedesca ha assicurato di aver aumentato la sicurezza dall'epoca del furto, e ora offre ai clienti la possibilità di cambiare numero senza spese, oltre ad aver aperto una linea gratuita destinata per fornire informazioni all'utenza sulla vicenda.

Nel maggio scorso, Deutsche Telekom, aveva annunciato di aver coperto un controllo illegale sulle telefonate del 2005. La magistratura ha aperto un fascicolo sul caso.

 
<p>Impiagati parlano al telefono, in un'immagine d'archivio. REUTERS/Toby Melville</p>