Sony firma accordo con Hollywood per promozione cinema digitale

venerdì 3 ottobre 2008 17:27
 

LOS ANGELES (Reuters) - Sony ha annunciato di aver raggiunto un accordo con tre case di produzione hollywoodiane, che si impegnano così a dare supporto alla tecnologia della compagnia giapponese, nell'ultimo atto verso la conversione in digitale dell'intero settore.

Twentieth Century Fox di News Corp, Paramount Pictures di Viacom e Sony Pictures hanno stretto un'intesa per la promozione dei sistemi digitali di Sony nelle sale secondo cui si faranno carico dei Virtual print fees (Vpf) -- la somma da pagare per la conversione in digitale -- ogni volta che verrà proiettato un loro film sul sistema digitale di Sony.

Ieri, altre cinque grandi etichette cinematografiche -- tra cui Regal Entertainment Group, Cinemark Holdings e Amc Entertainment -- hanno siglato un accordo con la catena Digital cinema implementation partners (Dcip) per l'ammodernamento di 20.000 schermi in Canada e Stati Uniti.

Circa 5.000 dei 37.000 schermi cinematografici in Usa sono attualmente dotati di tecnologia digitale, e l'obiettivo finale è quello di convertire tutti i 125.000 schermi esistenti nel mondo.

Mike Fidler, vice presidente del gruppo Digital Cinema Solutions and Services di Sony, ha detto che la compagnia giapponese si aspetta di dotare del digitale 9.000 schermi in Nord America, Europa e Asia.

Fidler ha detto che sono ancora aperte le trattative con le sale, a cui Sony offre completa assistenza, dall'installazione alla manutenzione, dai sistemi di sicurezza alla pubblicità.

Hollywood e cinematografi sperano che la conversione attragga più spettatori nelle sale e spiani la strada verso l'adozione da parte di più cinema della tecnologia 3D.