Videogame, Croce Rossa lancia gioco d'avanguardia in Arg

lunedì 29 settembre 2008 11:21
 

LONDRA (Reuters) - Potrebbe iniziare con una telefonata o un'e-mail in cui un adolescente ugandese chiede il vostro aiuto per trovare sua madre dispersa durante la guerra civile in corso.

Si tratta del gioco lanciato oggi dalla Croce Rossa in tecnologia Alternate reality game, un incrocio tra un gioco di ruolo e una caccia al tesoro in chiave odierna.

"Traces of hope" (www.tracesofhope.com) è il primo gioco in formato Arg -- comunemente usato per promuovere film e prodotti commerciali -- realizzato per un'organizzazione umanitaria.

L'intento è quello di attirare l'attenzione sul dramma delle persone che vengono separate dai loro cari a causa della guerra civile, e di far conoscere l'opera di ricerca dei familiari dispersi dell'organizzazione.

"E' come un puzzle", ha detto Charles Williams, editorial manager della Croce Rossa britannica. "Metterà i giocatori nei panni delle persone che si trovano in situazioni di conflitto e che devono prendere decisioni difficili".

Il giocatore viene calato nel mondo di Joseph, un 16enne che sta in un campo per i rifugiati dell'Uganda settentrionale.

Circa 2 milioni di persone sono fuggite dalle loro case nel corso degli ultimi due decenni di conflitto nel paese, dove i ribelli dell'Esercito di resistenza del Signore (Lra) hanno rapito migliaia di bambini per farne dei soldati o degli schiavi del sesso.

Per giocare è necessario usare Internet, e-mail e telefono, in modo che ci si possa fare un'idea della pressione a cui i civili sono sottoposti a causa del conflitto.

"Un adolescente che si trova da solo in una situazione di guerra è disorientato, ha molta paura, e per lui è molto difficile prendere decisioni", ha detto Williams.

Una volta che l'utente si è iscritto, il gioco inizia quando Joseph contatta il giocatore, senza preavviso, per chiedere aiuto. A quel punto occorre cercare informazioni e indizi sui siti web di editori come Penguin o servizi di informazione umanitaria come Reuters AlertNet.

"E' un mix tra una storia, un gioco e un'indagine. E' la prima volta che un'organizzazione umanitaria usa un Arg", ha detto Matt Connolly di Enable Interactive, la società di design digitale che ha contribuito a sviluppare il gioco.

 
<p>Profughi in Uganda. REUTERS/James Akena</p>