Telecom, accordo con sindacati su 5.000 esuberi

venerdì 19 settembre 2008 11:47
 

ROMA (Reuters) - E' stato firmato l'accordo tra sindacati e Telecom per la gestione di 5.000 esuberi. Lo ha anticipato una fonte sindacale, poi confermata dal segretario generale Uilcom.

"E' stato firmato l'accordo sugli esuberi. Sono 5.000", aveva detto la fonte.

Il segretario generale della Uilcom Bruno Di Cola, ha sottolineato "l'importanza di aver raggiunto un accordo unitario" tra le diverse rappresentanze sindacali. Ha spiegato che nei contenuti l'intesa, riguardante i circa 64.000 dipendenti italiani, prevede che entro i prossimi due anni "vengano avviati alla mobilità su base volontaria 5.000 esuberi, con integrazione alla retribuizione".

L'azienda, quindi, integrerà l'assegno previsto per la mobilità per mantenere invariata la retribuzione.

Telecom è il maggiore operatore di tlc in Italia e il quinto maggior gruppo telefonico europeo per capitalizzazione.

L'accordo, raggiunto dopo due mesi di trattativa, prevede anche, ha spiegato il sindacalista, alcuni recuperi di posizioni precarie individuati "tra i circa mille con contratto interinale: di questi 300 dei più anziani saranno stabilizzati con contratto a tempo indeterminato".

L'accordo prevede anche interventi nell'area della rete "legata all'attuale piano industriale" con la possibilità di assunzione per 600 giovani nel biennio 2009-2010", ha spiegato Di Cola.

 
<p>Un negozio di Telecom Italia a Roma. E' stato firmato l'accordo tra sindacati e Telecom per la gestione di 5.000 esuberi. REUTERS/Dario Pignatelli</p>