Torri Wind-3, gara prosegue,auspicato closing entro anno-Falciai

giovedì 29 maggio 2008 17:21
 

MILANO (Reuters) - La gara per l'acquisizione delle torri di trasmissione Wind e 3 Italia sta andando avanti con l'auspicio che si chiuda entro l'anno.

Lo ha detto Alessandro Falciai, presidente e AD di Dmt, la società che partecipa alla gara in cordata con F2i, il gruppo australiano Babcock, Unicredit e i fondi Rreef di Deutsche Bank.

Premettendo di essere vincolato da un "confidentiality agreement", Falciai - parlando a margine di un convegno organizzato da Deutsche Bank - ha detto che il processo per l'acquisizione della maggioranza di Eiffel Tower, la newco a cui Wind e 3 Italia hanno conferito 18.000 torri di trasmissione, non si è arenato. "La gara sta andando avanti, siamo in fase di due diligence".

Quanto ai tempi, "speriamo [siano] brevi", ha dichiarato. "E' un'asta e quindi dipende dai venditori". A chi gli chiedeva se la questione si può chiudere entro l'anno, ha risposto "è un auspicio".

Per quanto riguarda l'eventuale finanziamento dell'operazione "tutte le opzioni sono aperte", ha detto Falciai.

Gli adviser della cordata per l'operazione sono Lehman Brothers, Credit Suisse, Unicredit, Mediobanca e Rotschild. La parte industriale è seguita da Booz & Co.

Interpellato infine sull'andamento del secondo trimestre di Dmt, Falciai ha detto che "dovremmo confermare i trend di crescita previsti".