Tiscali, Rosso nuovo AD, esplorerà opzioni mercato tlc

giovedì 28 febbraio 2008 13:47
 

MILANO (Reuters) - Il cda di Tiscali ha nominato Mario Rosso nuovo amministratore delegato al posto di Tommaso Pompei, che ha rimesso le deleghe ma rimarrà nel consiglio fino all'approvazione del bilancio 2007.

Il cda, si legge in un comunicato dell'Isp sardo, ha ribadito la volontà di perseguire gli obiettivi individuati nel piano industriale e, al tempo stesso, esplorare le opzioni di ulteriore generazione di valore per gli azionisti connesse con il processo di consolidamento nel reparto delle telecomunicazioni in corso in Europa.

Il riferimento, per quanto vago, è alla prospettiva che Tiscali venga acquisita da un altro soggetto, nel quadro del consolidamento che è in corso nel settore delle tlc.

Sul mercato, nelle ultime settimane, sono circolati i nomi di Vodafone, Sky, Swisscom attraverso Fastweb e di Telecom Italia.

Dopo aver sottoscritto un prestito obbligazionario convertibile per 60 milioni di euro, pari al 5% del capitale, la Management & Capitali di Carlo De Benedetti, per bocca di Corrado Ariaudo, ha sottolineato che si è trattato di un investimento che nasce da "una valutazione del settore e dei piani industriali, (che vede Tiscali) player importante nell'aggregazione delle tlc".

Il titolo Tiscali ha reagito al comunicato in modo nervoso: guadagnava quasi il 5% prima che venisse diffuso, ha azzerato i progressi e, attorno alle 13,30, è tornato a salire dell'1,86%, a 1,9180 euro. Notevoli i volumi: sono passati di mano oltre 33 milioni di pezzi, contro una media nell'intera seduta di 25,577 milioni degli ultimi trenta giorni.

Il consiglio ha anche approvato i risultati preliminari del 2007, chiusi con ricavi in crescita del 34%, a 910 milioni di euro (+18% al netto dell'acquisizione della divisione broadband e voce di Pipex), Ebitda in aumento del 60%, a 160 milioni (+40% al netto di Pipex).

Gli utenti Adsl in Italia sono cresciuti di circa 30.000 unità, a oltre 547.000, di cui oltre 160.000 dual play.

In Gran Bretagna, i clienti Adsl retail si sono attestati a circa 1,73 milioni, di cui 787.000 dual play, in crescita di circa 10.000 unità.

Al 31 dicembre scorso, Tiscali aveva un debito finanziario di circa 640 milioni di euro. La nota sottolinea che, tenendo conto del rimborso del finanziamento ponte per l'acquisizione di Pipex con il ricavato dell'aumento di capitale da 160 milioni di euro appena concluso, la posizione debitoria netta sarebbe di circa 490 milioni.

Mario Rosso è stato manager del gruppo Fiat, per poi diventare vice presidente delle risorse umane di Telecom Italia tra il 1999 e il 2002. Successivamente è entrato in Tiscali, dove è stato vice presidente esecutivo a livello pan-europeo e direttore generale di Tiscali Italia. Fino allo scorso dicembre ha ricoperto la carica di AD all'Ansa.