Ericsson, trim2 supera aspettative ma titolo cede intorno al 9%

martedì 22 luglio 2008 11:41
 

STOCCOLMA (Reuters) - Ericsson ha comunicato risultati trimestrali al di sopra delle aspettative, ma il titolo è in forte calo. Le cause sono da identificare nella debolezza del settore della telefonia e nel rallentamento della redditività del settore.

Le quotazioni di Ericsson, alle 11,20 italiane, cedono oltre il 9% a 68,60 corone dopo essere salite nei giorni precedenti. L'indice del settore tecnologico Dj Stoxx è invece in calo intorno al 3%.

Ericsson, azienda leader per la telefonia mobile, ha avuto risultati superiori alle aspettative per il secondo trimestre consecutivo, con utili al lordo di interessi e tasse pari a 4,7 miliardi di corone svedesi (789 milioni di dollari), esclusi i costi per la ristrutturazione. Le previsioni erano di 4,3 miliardi.

Ma la società, che all'inizio dell'anno ha annunciato un piano di tagli costi annui per 4 miliardi di corone, ha annunciato che i costi per la ristrutturazione, nel secondo trimestre, hanno raggiunto 1,8 miliardi di corone. Una cifra quasi quattro volte superiore rispetto ai 502 milioni previsti.

Le infrastrutture di rete, business strategico di Ericsson e principale fonte di ricavi del colosso svedese, sta ancora subendo pressioni sui margini e si sono create quote di business sorprendentemente ampie nei mercati emergenti, ha dichiarato l'azienda svedese.

I margini operativi della reti, al 10% nel secondo trimestere, sono saliti leggermente dal 9% del periodo gennaio marzo ma sono in calo rispetto al 19% registrato nel periodo di riferimanto dello scorso anno.

Una quota ampia di nuove reti telefoniche - in opposizione al business più redditizio di ampiamento e miglioramento dei network esistenti - è stata identificata dall'azienda svedese come causa del crollo degli utili del terzo trimestre dello scorso anno, che ha portato al calo delle quotazioni.

 
<p>L'AD di Ericsson Carl-Henric Svanberg. REUTERS/Bertil Ericson</p>