Wind, utile netto 2007 a 198 mln, ricavi a 5,27 mld

giovedì 21 febbraio 2008 17:49
 

MILANO (Reuters) - Wind, società telefonica che fa capo al finanziere egiziano Naguib Sawiris, ha chiuso il 2007 con un vero balzo dell'utile netto, che si attesta a 198 milioni di euro da 23 del 2006, mentre i ricavi salgono del 6,8% a 5,271 miliardi.

Lo dice una portavoce anticipando i primi dati del consuntivo per lo scorso anno, che registra anche una dinamica positiva per l'Ebitda, in rialzo del 9,9% a oltre 1,8 miliardi, mentre l'Ebit avanza del 25,7% a 730 milioni.

Nawiris controlla anche Orascom Telecom, numero quattro della telefonia mobile araba.

Wind aveva inizialmente partecipato alla gara per l'assegnazione in Italia delle frequenze WiMax ma qualche giorno fa ha annunciato la sua rinuncia.

A inizio febbraio S&P aveva annunciato il miglioramento del rating - a BB- da B+ con outlook stabile - sul debito della società motivando la decisione con le buone performance e la sostenuta generazione di cassa "che ha consentito di pagare anticipatamente 492 milioni di debito a dicembre 2007" (secondo i dati a settembre l'indebitamento era 6,5 miliardi).

L'agenzia citava una previsione di Ebitda 2007 a 1,750-1,780 miliardi di euro.