Finanziaria,in ddl 800 mln in 5 anni per reti locali banda larga

mercoledì 18 giugno 2008 13:40
 

ROMA (Reuters) - Una norma inserita nel ddl allegato alla manovra triennale che il Consiglio dei ministri si appresta ad approvare questo pomeriggio destina 800 milioni in 5 anni per lo sviluppo di reti a banda larga a livello locale.

E' quanto si deduce dalla bozza del ddl della quale Reuters è in possesso.

Il testo dice che "il governo, nel rispetto delle attribuzioni costituzionali delle regioni, individua un programma di interventi infrastrutturali nelle aree sottoutilizzate necessari per facilitare l'adeguamento delle reti di comunicazione elettronica pubbliche e private all'evoluzione tecnologica e alla fornitura dei servizi avanzati di informazione e comunicazione del Paese. Nell'individuare le infrastrutture di cui al presente comma il governo procede secondo finalità di riequilibrio socio-economico fra le aree del territorio nazionale. Il governo individua nel programma le risorse necessarie che integrano i finanziamenti pubblici, comunitari e privati allo scopo disponibili. Al relativo finanziamento si provvede con una dotazione di 800 milioni di euro per il periodo 2007/2013 a valere sui fondi Fas" (Fondo per le aree sottosviluppate).

 
<p>Un internet point. REUTERS PICTURE</p>