Telecom, Calabrò:impegni su rete, se approvati, cambiano assetto

martedì 15 luglio 2008 11:29
 

ROMA (Reuters) - Gli impegni di modifica delle condizioni di accesso presentati da Telecom Italia il 18 giugno se diventeranno vincolanti potranno modificare l'attuale assetto concorrenzale della telefonia aumentando la parità di accesso e la trasparenza nei rapporti fra l'incumbent e gli altri operatori.

Lo ha detto il presidente dell'Autorità per le Comunicazioni, Corrado Calabrò, leggendo alla Camera la relazione annuale sull'attività svolta.

"Telecom Italia ha consegnato in data 18 giugno 72 impegni, suddivisi in dieci gruppi, indirizzati al superamento dei problemi concorrenziali di accesso alla rete. Si tratta di una novità che ha poche eguali in Europa. Gli impegni presentati non sono immodificabili e l'Autorità li valuterà nel merito avvalendosi di una consultazione pubblica, alla quale parteciperanno tutti gli attori del mercato. Gli impegni definitivi, se approvati, diverranno vincolanti per Telecom Italia e cambieranno considerevolmente l'assetto del sistema nel senso della parità di accesso e di un'assoluta trasparenza; la regolazione terrà commisuratamente conto di tale nuovo assetto", ha detto Calabrò.

 
<p>Franco Bernabe, ad di Telecom Italia REUTERS/Jamil Bittar</p>