Tlc, Ue pronta a ridurre prezzi roaming per sms

giovedì 12 giugno 2008 15:42
 

LUSSEMBURGO (Reuters) - La commissaria Ue alle Telecomunicazioni Viviane Reding ha oggi ribadito che se le compagnie telefoniche europee non abbasseranno i prezzi del roaming per gli sms entro il 1 luglio, imporrà il taglio dei costi con un intervento normativo come già fatto per il roaming sulle chiamate.

"Se i prezzi non caleranno entro il 1 luglio, presenterò sicuramente un progetto di regolamento", ha detto la commissaria ai ministri Ue delle Telecomunicazioni, riuniti oggi a Lussemburgo.

Danimarca, Olanda e Belgio hanno chiesto oggi alla Commissione di prendere iniziative per contrastare i prezzi eccessivamente più alti di quelli nazionali pagati dai consumatori per mandare sms dall'estero.

Il segretario generale dell'Autorità per le Comunicazioni, Roberto Viola, ha detto sempre a margine del Consiglio Ue che "in Italia l'autorità guarda con preoccupazione ai prezzi troppo elevati per il roaming sugli sms". Per questo "ci adeguiamo all'invito fatto oggi dal commissario Reding a che l'industria si attivi per ridurre i prezzi. Se questo non avverrà, la Commissione Ue ha tutti gli strumenti per imporlo", ha detto Viola.

La Commissione ha proposto a febbraio agli operatori un taglio volontario dei prezzi del roaming per SMS entro il 1 luglio. In particolare per il roaming SMS non si dovrebbe pagare più di 2 o 3 eurocent rispetto a quanto pagato per SMS nazionali.

 
<p>Il commissario europeo alle telecomunicazioni Viviane Reding REUTERS/Francois Lenoir</p>