Finmeccanica aperta ad accordo con Thales ma se comanda

venerdì 6 giugno 2008 16:19
 

ROMA (Reuters) - Finmeccanica è ancora disponibile ad un accordo nell'elettronica per la difesa con la francese Thales. Ma se fino ad un anno fa era per un accordo paritetico, ora tenendo conto dell'acquisizione di Vega e di quella in fieri con l'americana Drs non potrà che essere con un ruolo di controllo. Al momento però non è giunta nessuna nuova richiesta di trattative.

Lo ha detto il presidente e Ad della società italiana, Pier Francesco Guarguaglini, rispondendo ad un azionista nel corso dell'assemblea.

"Noi eravamo disponibili ad una alleanza con Thales al giusto livello, considerando un solo soggetto per la parte francese ed alla pari. Nel frattempo ci siamo rafforzati con l'acquisizione di Vega e quella in fieri di Drs. Siamo sempre disponibili, ma la nostra posizione nel frattempo si è notevolmente rafforzata", ha detto Guarguaglini.

Alla conferenza stampa svoltasi dopo l'assemblea Guarguaglini ha ricordato che nel 2005 erano stati i francesi a chiedere a Finmeccanica l'avvio di una trattativa: "Su richiesta francese nel 2005 ci occupammo di questo argomento. Nel frattempo ci siamo rafforzati. Dunque se qualcuno ci chiederà in futuro di riaprire una trattativa ci troveremo in una situazione diversa, ma al momento non è giunta nessuna domanda".