WI Max, 179 offerte pervenute, per assegnazione si fa asta -nota

lunedì 4 febbraio 2008 19:28
 

ROMA (Reuters) - Sono 179 le offerte iniziali arrivate al ministero delle Comunicazioni per l'assegnazione delle frequenze Wi Max, la banda larga senza fili.

Riscontrata l'impossibilità di assegnazioni dirette il ministero ha deciso che le frequenze saranno aggiudicate tramite un'asta.

Lo si legge in una nota del ministero.

"Sono pervenute 179 offerte iniziali valide per tutti i 35 diritti d'uso (14 macroregionali e 21 regionali/provinciali). Allo stato attuale non vi sono aree per le quali sia stato possibile procedere all'assegnazione immediata dei diritti d'uso e quindi si procederà ovunque alla fase d'asta coi miglioramenti competitivi", è scritto nel comunicato.

Il ministero dice che "l'ammontare totale delle offerte migliori, pari all'introito della gara se l'intera procedura fosse terminata qui, è pari ad Euro 49.800.000".

L'asta con i miglioramenti competitivi avrà inizio il 13 febbraio 2008 presso la sede del ministero delle Comunicazioni.

L'utilizzo dei sistemi di banda larga senza fili permette di coprire aree geografiche più difficilmente raggiungibili o attualmente poco remunerative per gli operatori..