Marocco, perdonato autore falsa pagina Facebook su fratello re

mercoledì 19 marzo 2008 17:36
 

RABAT (Reuters) - Un ingegnere informatico marocchino incarcerato per aver creato un account Facebook a nome del fratello del re è stato rilasciato dopo aver ottenuto il perdono reale. Lo ha reso noto oggi l'avvocato dell'uomo.

Fouad Mortada, 26 anni, era stato condannato a tre anni di carcere e al pagamento di 10.000 dirham (circa 915 dollari) lo scorso 23 febbraio, per aver falsificato i dati ed essersi sostituito al principe Moulay Rachid.

La sentenza ha provocato proteste dai difensori della libertà di parola in tutto il mondo, e i blogger marocchini hanno organizzato uno sciopero del web per solidarietà con Mortada.

I suoi sostenitori dicono che la magistratura marocchina ha ignorato il fatto che migliaia di persone creano account su Facebook e altri siti utilizzando i nomi di persone famose.

Mortada ha sostenuto di aver creato l'account per ammirazione nei confronti del principe, e che non intendeva danneggiarlo. L'uomo si è appellato alla clemenza del principe.

"La liberazione di Fouad è una vittoria per la giustizia e la libertà", ha detto il suo avvocato. "Il re ha fatto quel che avrebbe dovuto fare prima di tutto la corte" .