Maxi bollette, Antitrust ordina a 3 sospensione recupero crediti

sabato 19 luglio 2008 13:13
 

ROMA (Reuters) - L'antitrust ha annunciato oggi di aver ordinato alla società telefonica 3 di sospendere il recupero dei rediti dai clienti per le maxi bollette provocate dalla navigazione in Internet da cellulare. Lo dice una nota della Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

La decisione è stata assunta il 3 luglio scorso, dice una nota diffusa oggi.

L'antitrust ha disposto che "H3G (che in Italia è presente sul mercato col nome di 3) sospenda la riscossione coattiva dei crediti relativi al traffico internet contestato dagli utenti".

L'Autorità ha aperto un'inchiesta "per verificare se l'operatore telefonico abbia messo in atto pratiche commerciali scorrette relativamente ai piani tariffari per la navigazione".

Secondo numerose denunce di utenti, dice l'antitrust, chi ha sottoscritto il piano tariffario denominato "Tre.Dati Abbonamento" con un model Adsm usb ha ricevuto bollette esorbitanti, "fino a quasi diecimila euro", senza che però spese di tale portata fossero " preventivabili in base alle condizioni d'offerta".

L'inchiesta, dice l'Autorità, dovrà verificare se 3 abbia informato in modo adeguato i clienti del consistente aumento di spesa una volta superata la soglia di 5 gigabyte al mese per il traffico Internet, "che aumenta ulteriormente quando la connessione avviene attraverso il roaming Gprs" (nelle zone non coperte dal segnale 3); se abbia garantito di poter controllare se e quando la soglia veniva superata e consentito di conteggiare e verificare il traffico dati extrasoglia.

Secondo i primi accertamenti, invece, dice l'antitrust, "il software offerto ai consumatori non garantisce che i bytes visualizzati durante la navigazione su Internet corrispondano ai bytes riportati ai fini della fatturazione;

La sospensione ordinata dall'Autorità riguarda il periodo 21 settembre 2007 - 31 maggio 2008 , perché successivamente 3, dice la nota "ha adottato correttivi che dovrebbero evitare il ripetersi del fenomeno".