iPhone, Motorola cita in giudizio ex-manager passato ad Apple

sabato 19 luglio 2008 11:49
 

LOS ANGELES (Reuters) - Il produttore di telefoni cellulari Motorola ha citato in giudizio un suo ex dirigente per violazione di un accordo di non-concorrenza e per la minaccia di rivelare segreti commerciali dopo l'assunzione alla divisione iPhone di Apple. Lo indicano le carte legali presentate dalla società.

Secondo l'accusa, Michael Fenger avrebbe accettato "milioni di dollari in liquidi, titoli vincolati e stock option" in cambio dell'impegno a non farsi assumere per due anni dopo le dimissioni da un concorrente di Motorola, società per la quale l'uomo si occupava del settore Europa, Medio Oriente e Africa.

Fenger ha invece iniziato a lavorare nel settore iPhone di Apple il 31 marzo, dice la citazione, cioè meno di un mese dopo aver lasciato Motorola.

Fenger, vice presidente delle vendite globali iPhone, avrebbe poi ingaggiato due dipendenti di Motorola che avevano accesso a segreti commerciali e a informazioni sui clienti, dice ancora l'atto di citazione.

Una portavoce di Apple non ha voluto commentare la notizia, e non è stato possibile raggiungere direttamente Fenger.

Motorola, che ha sede a Schaumburg, alla periferia di Chicago, ha chiesto al tribunale della Contea di Cook di impedire a Fenger di lavorare per due anni per Apple e di impedirgli di assumere dipendenti della sua ex società o rivelarne informazioni confidenziali. Inoltre chiede i danni e di ripagare le stock option concesse al momento dell'accordo.