iPhone in Italia, da lunedì Tim annuncerà data di lancio

giovedì 5 giugno 2008 16:46
 

ROMA (Reuters) - Lunedì sera o martedì mattina al più tardi Telecom Italia dovrebbe annunciare ufficialmente la data di lancio dell'iPhone, il cellulare cult della Apple. Lo ha detto oggi una fonte aziendale.

Lunedì prossimo, infatti, l'amministratore delegato di Apple, Steve Jobs, interverrà in una conferenza degli sviluppatori organizzata dalla società del Mac e dell'iPod, per annunciare, secondo gli analisti e la fonte, il lancio del nuovo iPhone 3G, quello che sarà messo in vendita, tra l'altro, in Italia, sia da Telecom, attraverso l'operatore mobile Tim, che da Vodafone.

"Dobbiamo aspettare loro, poi subito dopo arriverà il nostro annuncio", ha detto la fonte aziendale.

In precedenza sia Tim che Vodafone avevano annunciato il lancio per la fine di giugno, senza precisare nel dettaglio la data e anche alcune specifiche del nuovo apparecchio, che dispone di uno schermo "touch screen", combina le funzioni di un telefono con quelle di un lettore di musica digitale e di un'agenda elettronica, e che ha già riscosso un enorme successo negli Usa e nel Regno Unito.

La nuova versione 3G consentirà di accedere a tutti i servizi con una velocità maggiore rispetto alla versione originale EDGE, prevalente negli Usa, e a quella equivalente 2G, in vendita da alcuni mesi in paesi europei come la Germania (ma che si trova anche, col chip "sbloccato", in alcuni negozi in Italia, con un prezzo superiore ai 450 euro).

Per il momento, il prezzo di vendita al pubblico dell'apparecchio in Italia non è stato ancora definito.

Secondo quando detto da una fonte di Vodafone a maggio, i modelli in vendita sarebbero due: uno da 8 giga e un altro da 16 giga, disponibili in più colori, e non solo in nero (anche se non è certo che i modelli in altri colori siano in vendita già da giugno).

A differenza degli Usa e di altri paesi, in Italia Apple dovrebbe rinunciare al modello di "revenue sharing", cioè al guadagno non solo sulla vendita dell'hardware ma anche sui servizi offerti dagli operatori. Ma non è ancora chiaro se gli operatori bloccheranno la Sim sui telefoni Apple, per evitare la "migrazione" immediata dei clienti.

In teoria, in Italia è possibile bloccare la Sim per un periodo massimo di nove mesi, contro i 24 mesi degli Usa.

Secondo analisti Usa, peraltro, un quarto dei cellulari Apple venduti oltreoceano sono stati comunque "sbloccati" dagli utenti dopo l'acquisto per funzionare su reti diverse da quella di AT&T, che ha l'esclusiva per gli Stati Uniti.

Non è chiaro per il momento quale sarà la formula di promozione dell'apparecchio, se sarà disponibile esclusivamente per abbonamento o sarà utilizzabile anche con una semplice scheda pre-pagata.

 
<p>Un modello gigante di iPhone. REUTERS/Hannibal Hanschke</p>