Cargo europeo attracca Stazione spaziale internazionale

giovedì 3 aprile 2008 19:34
 

PARIGI (Reuters) - Il razzo-cargo dell'Agenzia Spaziale Europea, che trasporta oltre cinque tonnellate di materiale destinate alla Stazione Spaziale Internazionale, ha attraccato oggi la piattaforma orbitale.

I funzionari dell'Esa hanno detto che l'aggancio del primo Atv (veicolo di trasferimento automatico) europeo è avvenuto alle 16.55 ora italiana.

Il cargo si è posizionato correttamente senza necessità di intervento da parte degli astronauti a bordo dell'Iss.

"Sono completamente sbalordito", ha detto a Tolosa (Francia), sede del centro di controllo, il direttore dell'Esa Jean-Jacques Dourdain.

"Sapevo che sarebbe stato straordinario, ma un successo del genere alla prima prova... Penso che sia un'incredibile impresa tecnica".

L'Atv, che porta il nome di Giulio Verne in onore al visionario scrittore francese del 19esimo secolo, e che è il risultato di un investimento costato finora 2 miliardi di dollari, ha il compito di aprire la strada all'esplorazione spaziale europea.

"Una delle ragioni strategiche per cui l'Esa è così determinata ad avere un proprio Atv è che questa tecnologia è esattamente del tipo di cui si ha bisogno per andare su Marte", ha spiegato John Ellwood, project manager dell'Esa per l'Atv.

"Ci stiamo avviando ad avere rendezvous e attracchi automatici vicino a Marte. E l'Atv indica che la tecnologia funziona e che possiamo farlo in Europa".

L'Atv, costruito da un consorzio guidato dall'unità spazio del gruppo aerospaziale Eads, trasporta tre volte il contenuto del cargo russo Progress e giocherà un ruolo importante nel rifornimento della Iss, una volta che l'attuale generazione di space shuttle sarà dismessa.

L'attracco di oggi è stato supervisionato da una rete di stazioni di controllo in Francia, Usa e Russia.

L'Atv è stato lanciato a bordo di un razzo Ariane-5 decollato dallo spazioporto di Kourou, nella Guinea Francese, il 9 marzo scorso.

 
<p>Louis Gallois, ad del gigante aerospaziale europeo Eads, vicino a un modello dell'Atv, un razzo-cargo. REUTERS/Benoit Tessier</p>