Bulgaria chiede di registrare dominio Internet in cirillico

lunedì 23 giugno 2008 16:37
 

SOFIA (Reuters) - La Bulgaria ha chiesto oggi di poter registrare in cirillico il nome di un dominio Internet per il proprio paese, come parte di un programma di rafforzamento dell'orgoglio nazionale tra la crescente influenza esercitata dalla lingua inglese.

Il paese dei Balcani, che conta 7,7 milioni di abitanti, ha ottenuto lo scorso anno il diritto di indicare con "evro" il nome della moneta unica europea, in conformità con le regole dell'alfabeto cirillico, dopo aver minacciato di bloccare diverse iniziative diplomatiche dell'Unione Europea.

Con l'entrata della Bulgaria nell'Ue nel gennaio dello scorso anno, il cirillico è divenuto il terzo alfabeto ufficiale dopo quello latino e il greco. Per il paese sul Mar Nero i caratteri cirillici sono parte dell'identità nazionale.

Anche il presidente russo Dmitry Medvedev ha chiesto un dominio Internet in cirillico per il suo paese. Il Cremlino è preoccupato che il russo, una volta la lingua principale nei paesi dell'Unione Sovietica, perda progressivamente terreno rispetto agli idiomi locali.

L'Agenzia di Stato bulgara per l'Information Technology e la Comunicazione ha detto in una nota che il paese è stato il primo a fare richiesta ufficiale per la registrazione di un dominio Internet in cirillico, che Sofia vorrebbe che fosse .bg, scritto con i caratteri della lingua nazionale. I siti web bulgari utilizzano l'alfabeto latino.

L'agenzia ha detto che inviterà a una conferenza a Sofia il prossimo autunno tutti i paesi che utilizzano l'alfabeto cirillico - tra cui Bielorussia, Kazakhstan, Kyrgyzstan, Macedonia, Mongolia, Russia, Serbia, Tajikistan, Uzbekistan e Ucraina - per il discutere il tema dei domini sul web.

 
<p>Una tastiera con caratteri cirillici REUTERS/Stoyan Nenov</p>