Microsoft estenderà i suoi servizi web a piccole aziende

lunedì 3 marzo 2008 11:16
 

di Daisuke Wakabayashi

SEATTLE (Reuters) - Microsoft ha annunciato ieri di voler allargare la disponibilità dei suoi servizi online per e-mail e software condivisi per far fronte alla concorrenza dei suoi rivali sul web.

Lo scorso anno, Microsoft ha dato il via a un servizio online per la gestione sui sistemi Microsoft di Exchange, per e-mail, e SharePoint, per la condivisione di software, in alternativa all'acquisto di hardware per l'utilizzo di questi programmi.

Microsoft inizialmente aveva limitato questo servizio ad aziende con più di 5,000 dipendenti, ma ha comunicato che esso verrà messo a disposizione di società di qualsiasi dimensione a partire dalla seconda metà di quest'anno, dopo un periodo di sperimentazione. Non ha ancora reso noti i costi, ma ha detto che offrirà gratuitamente il download di un software chiamato Search Server 2008 Express che permette alle aziende di ricercare file e documenti all'interno della propria rete, esattamente come il rivale Search Appliance di Google.

Sarà il presidente di Microsoft Bill Gates ad annunciare la novità durante una conferenza su SharePoint, una delle applicazioni per la condivisione di file che si sta diffondendo più rapidamente negli ultini tempi. I servizi sul web devono la loro popolarità ai bassi costi: le aziende possono utilizzare uno spazio reso disponibile da un provider pagando una tariffa mensile ed evitando i vincoli di contratti pluriennali con grosse società, quale Microsoft, a cui le piccole aziende spesso non possono accedere.

Google, Salesforce.com Inc e altri hanno conquistato una grossa fetta del mercato con applicazioni sul web economiche e facili da installare e da gestire, come il nuovissimo GoogleSites di Google, versione semplificata di SharePoint gratuita per i fruitori di Google Apps e dai costi bassissimi anche per i nuovi clienti.

SOFTWARE PIU' SERVIZI

Microsoft sta promuovendo una strategia "software più servizio" promettendo che questa formula combini la comodità dei servizi web con l'affidabilità dei pacchetti tradizionali.

Google ha detto di aver avuto più di 500,000 iscrizioni per Google Apps lo scorso anno, ma Microsoft sottolinea che i gestori informatici di grosse aziende sono preoccupati per la perdita di controllo che hanno su questi programmi. I gestori, ha detto Microsoft, avranno con questo servizio più controllo sulla tecnologia ma meno mal di testa per la gestione di harware, software e immagazzinamento di dati.

L'azienda di Bill Gates ha investito miliardi di dollari per la creazione di enormi banche dati e la costruzione di migliaia di server e memorie che li contengano, in modo da poter offrire i suoi servizi anche a imprese di piccole dimensioni.

Autodesk Inc, Blockbuster Inc e Ingersoll-Rand hanno già firmato il contratto per il nuovo servizio di Microsoft.

 
<p>Bill Gates davanti al logo di Microsoft. REUTERS/Rick Wilking</p>