Redditi online, un nuovo indagato per violazione privacy

giovedì 22 maggio 2008 15:17
 

ROMA (Reuters) - La Procura di Roma ha iscritto sul registro degli indagati un dipendente di un Comune toscano accusato di aver scaricato da Internet gli elenchi dei contribuenti del fisco nel 2005, per poi rivenderli online a 20 euro. Lo riferiscono fonti giudiziarie.

L'uomo, di cui non è stato reso noto il nome, è accusato di violazione della legge sulla privacy.

I magistrati Franco Ionta e Francesco Polino, che conducono l'inchiesta, attendono nel frattempo un rapporto della polizia postale sulla vicenda della pubblicazione online delle dichiarazioni dei redditi, autorizzata nelle scorse settimana dall'ex direttore dell'Agenzia delle Entrate Massimo Romano, anche lui indagato per lo stesso reato.

Secondo le fonti, sarebbero una decina le persone in procinto di essere indagate per aver scaricato i dati, poi ritirati dal sito dell'agenzia fiscale dopo la richiesta dell'Autorità garante per la protezione dei dati personali.

 
<p>Un uomo al computer. REUTERS/Chris Pizzello</p>