Polonia, polizia vieta sito social network a propri agenti

lunedì 28 luglio 2008 15:06
 

VARSAVIA (Reuters) - Il quartier generale della polizia polacca ha vietato ai propri agenti l'uso di un popolare sito di social network simile a Facebook perché ne abusavano durante l'orario di lavoro, secondo quanto ha riferito oggi un quotidiano.

"Come molte aziende, abbiamo deciso che il sito Nasza-klasa.pl non è essenziale ai nostri impiegati per lo svolgimento del loro lavoro", ha detto il portavoce Mariusz Sokolowski secondo quanto riportato da Dziennik.

Un'indagine interna -- continua il quotidiano -- ha messo in luce che gli ufficiali di polizia usavano spesso Nasza Klasa ("La nostra classe") per futili chiacchere, invece che lavorare.

I poliziotti potranno avere accesso al sito al di fuori dell'orario di lavoro -- ha scritto Dziennik -- e il sito resterà disponibile per gli agenti che indagano su reati nella rete Internet.

Altre agenzie di Stato polacche hanno bloccato l'accesso a siti web, come YouTube, per assicurarsi che i propri dipendenti lavorino in modo efficiente.

 
<p>REUTERS/Kimberly White</p>