Web, Fbi arresta uomo per aver messo online brani Guns N' Roses

giovedì 28 agosto 2008 13:23
 

LOS ANGELES (Reuters) - Un uomo è stato arrestato ieri negli Stati Uniti dagli agenti federali per sospetta violazione delle leggi sul copyright, dopo aver caricato su Internet alcuni brani estratti da un album ancora inedito dei Guns N' Roses.

Kevin Cogill, 27 anni, che non sembra avere relazioni dirette con la band, ha immesso sul suo sito web nove tracce del nuovo album in uscita dei Guns N' Roses "Chinese Democracy", secondo quanto ha riferito Laura Eimiller, portavoce del Federal Bureau of Investigation (Fbi).

L'attesissimo album del gruppo hard-rock - che ha raggiunto l'apice del successo nel 1987 con "Appetite for destruction" - è il primo dopo 15 anni di silenzio, da "The spaghetti incident?" nel 1993.

Un agente dell'Fbi ha scritto in un affidavit che Cogill ha ammesso di aver inserito le canzoni sul sito www.antiquiet.com.

Cogill ha rimosso i brani dal sito, ma ormai avevano già iniziato a circolare sul web, ha detto Eimiller.

Il giovane, apparso davanti alla corte ieri con l'accusa di diffusione illecita di brani musicali, potrebbe essere condannato a una pena di massimo tre anni di detenzione, che potrebbero diventare cinque se risultasse che il fatto sia stato commesso a scopo commerciale.

 
<p>Il cantante dei Gun N'Roses Axel Rose durante un concerto a Rio de Janeiro, nel gennaio del 2001. REUTERS/Paulo Whitaker</p>