Skype testa nuova versione che permette di guardarsi negli occhi

mercoledì 18 giugno 2008 10:29
 

FRANCOFORTE (Reuters) - Il leader delle comunicazioni web Skype inizierà oggi a testare pubblicamente una nuova versione del suo software, che permette di chiamare gratuitamente o a basso costo, per rendere le videochiamate più frequenti fra gli utenti del servizio.

L'unità della compagnia di aste online eBay - che ha sede a Lussemburgo - ha detto che il test pubblico della versione 4.0 di Skype renderà la realizzazione di video parte integrante del servizio. Il test invita gli utenti a immettere sul proprio profilo foto di più grandi al posto delle attuali immagini formato mini, per incoraggiare a vedere e farsi vedere.

La nuova versione incorpora anche strumenti per non esperti di tecnologia per l'individuazione di impostazioni del computer, banda disponibile e dispositivi audio o video connessi per avviare il programma più facilmente.

Skype permette di fare telefonate internazionali che sono gratis da computer a computer, e a costi molto ridotti da Skype a telefonia fissa o cellulari. Nel 2007, i ricavi di Skype hanno raggiunto i 382 milioni di dollari, e secondo gli analisti di Wall Street, raggiungeranno i 500 milioni nel 2008.

Il servizio, esistente da cinque anni, conta 309 milioni di utenti registrati alla fine di marzo, e ospita simultaneamente 12 milioni di utenti nelle ore di punta. Permette di inviare messaggi istantanei verso Pc o verso telefoni, condividere file e chattare in videochiamata.

In questo ultimo caso, si può ora guardare il proprio interlocutore a schermo intero, e non in una piccola finestra come in passato.

La risoluzione video dello schermo intero di Skype 4.0 è talmente alta da permettere agli utenti di guardarsi realmente negli occhi, ha detto Josh Silverman, dirigete di eBay di lunga data diventato presidente di Skype quest'anno.

Skype offre il servizio di videochiamate dal 2005, poco utilizzato all'inizio ma diventato più popolare grazie anche al successo di Youtube, soprattutto tra i più giovani.

 
<p>Immagine d'archivio di un apparecchio telefonico Skype. REUTERS/Richard Chung (TAIWAN)</p>