Cina-Mobile è interessata a iPhone, ma ancora nessuna trattativa

lunedì 3 marzo 2008 11:55
 

PECHINO (Reuters) - Cina-Mobile, il più grande operatore di telefonia mobile al mondo, ha detto oggi di non essere ancora entrato in trattative ufficiali con Apple Inc per l'importazione di iPhone, ma che è interessato a farlo.

In gennaio, Cina-Mobile ha detto che i dialoghi con Apple sul lancio dell'iPhone erano stati sospesi, mentre Apple non ha mai rilasciato commenti a riguardo.

"Non abbiamo ancora iniziato ufficialmente i dialoghi con Apple in materia di iPhone", ha detto l'ad di Cina-Mobile Wang Jianzhou ai giornalisti a margine dell'incontro annuale tra i consiglieri della società.

"Finchè i nostri clienti vorranno un prodotto di questo genere, restiamo aperti a tutte le possibilità", ha detto Wang.

Gli investitori danno il benvenuto alla possibilità di un ingresso di Apple in Cina-Mobile, che conta 350 milioni di abbonati -- più dell'intera popolazione degli Stati Uniti. Le azioni di Apple sono infatti salite di ben 10 punti percentuali alla notizia di un possibile ingresso di iPhone in Cina il 13 novembre.

L'iPhone, telefono cellulare che consente accesso a internet e riproduzione di musica, viene venduto per 500 dollari negli Stati Uniti, quasi il doppio di uno stipendio medio mensile in Cina.

Gli analisti commentano dicendo che iPhone dovrebbe prima risolvere i problemi tecnici, di contenuti e di tariffe per l'ingresso sul mercato cinese, inclusi gli accordi sulla divisione degli utili che Cina-Mobile trova difficili da accettare.

Apple ha già avviato delle trattative anche in Giappone con NTT DoCoMo Inc e Softbank Corp. Entrambe le aziende riferiscono però di non aver ancora raggiunto accordi soddisfacenti sulla divisione dei profitti.

 
<p>Immagine d'archivio dell'iPhone. REUTERS/Mike Segar (UNITED STATES)</p>