Rischi dati sul web, Ue abbia ruolo più incisivo - Pizzetti

mercoledì 12 marzo 2008 14:08
 

ROMA (Reuters) - L'Unione Europea dovrebbe avere un ruolo più incisivo a livello mondiale nel tutelare la protezione dei dati e delle informazioni personali immessi su Internet, facilmente manipolabili perché virtuali, in modo da sopperire alla mancanza di una regolamentazione internazionale sul tema.

Lo ha detto oggi il presidente dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali Francesco Pizzetti.

"Il mondo delle telecomunicazioni non ha una dimensione nazionale ma mondiale, e il mondo non ha regolatori. La mancanza di un'autorità internazionale è un limite", ha detto Pizzetti nell'ambito della presentazione della Giornata Europea del Consumatore.

Per questo motivo, ha proseguito il garante della privacy, "dobbiamo chiedere uno sforzo all'Europa, non basta più che dia regole a se stessa... L'Europa deve chiedere, deve imporre che il suo concetto di tutela dei cittadini sia condiviso a livello mondiale".

Secondo Pizzetti, sarebbe necessario dotare il Parlamento Europeo di poteri legislativi, e non solo di coordinamento. "Il Parlamento Europeo continua a non avere iniziativa legislativa, e questo è un limite importante", ha detto.

Il Centro Europeo Consumatori e l'associazione di tutela dei diritti dei consumatori Adiconsum hanno organizzato per sabato 15 marzo la "Giornata europea del consumatore", il cui tema principale sarà proprio quello dei rischi legati al mondo delle telecomunicazioni e al commercio elettronico, come il furto di identità e il fenomeno di phishing.

Il fine dell'evento, dicono gli organizzatori, sarà quello di informare i cittadini sui rischi dati dalle nuove tecnologie e sugli organismi di tutela -- nazionali e internazionali -- a cui rivolgersi in caso di frodi e violazione della privacy.

 
<p>Un uomo al computer. REUTERS/Chris Pizzello</p>