YouTube, blocco sito probabilmente causato dal Pakistan

martedì 26 febbraio 2008 10:50
 

ISLAMABAD (Reuters) - Gli internet service provider pakistani potrebbero aver bloccato inavvertitamente il popolare sito di YouTube in tutto il mondo nel fine settimana quando hanno limitato l'accesso locale al sito, secondo quanto riferito da un funzionario delle telecomunicazioni.

YouTube ha detto oggi che molti utenti in tutto il mondo non hanno potuto accedere al sito per circa due ore perché il traffico era stato deviato in base a protocolli internet sbagliati.

La fonte del problema era un network in Pakistan, ha detto YouTube in un comunicato.

Il Pakistan aveva ordinato agli Isp locali di bloccare l'accesso al sito perché conteneva insulti all'Islam, secondo una fonte del settore.

Un funzionario di governo nel campo delle telecomunicazioni ha fatto sapere che l'ordinanza di restrizione potrebbe aver coinvolto erroneamente gli utenti di tutto il mondo.

"Il blocco del sito web nel Paese potrebbe aver riguardato il suo servizio in tutto il mondo", ha detto il funzionario.

Chi ha cercato di collegarsi a YouTube a Islamabad domenica si è imbattuto in un messaggio generico di errore che diceva che il sito non era raggiungibile.

Oggi il sito è parzialmente accessibile in Pakistan, ma resta il blocco di link a contenuti ritenuti offensivi verso l'Islam.

 
<p>Un uomo naviga al computer. Gli internet service provider pakistani potrebbero aver bloccato inavvertitamente il popolare sito di YouTube in tutto il mondo nel fine settimana quando hanno limitato l'accesso locale al sito, secondo quanto riferito da un funzionario delle telecomunicazioni. REUTERS/Chris Pizzello</p>