Yahoo respinge offerta Microsoft, è troppo bassa

domenica 10 febbraio 2008 11:06
 

NEW YORK (Reuters) - Yahoo si prepara a respingere la non richiesta offerta di acquisto avanzata da Microsoft, per 42 miliardi di dollari, perché la considera troppo bassa.

Lo ha detto una fonte vicina alla situazione a Reuters -- il primo chiaro segnale che il board direttivo del gigante del web potrebbe negoziare e vendere.

Il Wall Street Journal ha citato ieri una fonte sconosciuta secondo cui l'offerta di Microsoft a 31 dollari per azione è un tentativo di "furto" e che Yahoo non intende considerare alcuna proposta sotto ai 40 dollari per azione -- il doppio del prezzo del titolo in gennaio.

A 40 euro per azione, il valore del deal in carta e cash sarebbe di 51,1 miliardi di dollari.

Se portato a termine, il merger tra Microsoft e Yahoo creerebbe la più grande compagnia di computer tecnology del mondo, un formidabile rivale per il leader della ricerca e la pubblicità sul web Google.

Yahoo sta considerando le varie opzioni, inclusa quella di negoziare un prezzo più alto e concludere il deal con Google inglobando le sue operazioni di motore di ricerca e mantenendo Yahoo indipendente, dice il Journal.

Il quotidiano scrive anche che il board di Yahoo si è riunito venerdì.

Al momento non è emerso alcun acquirente alterantivo ma il Wall Street scommette che il risultato più probabile sia che il vertice di Yahoo decida di negoziare un prezzo più alto con Microsoft.

"Veramente sono seri quando dicono che non prenderanno nulla sotto i 40 dollari per azione? o è solo una tattica per arrivare ad un prezzo più alto?", scrive l'analista Martin Pyykkonen sul giornale americano.   Continua...

 
<p>Un cartello di Yahoo! fuori dal quartiergenerale dell'azienda californiana a Sunnyvale in una foto d'archivio. REUTERS/Kimberly White</p>