Sarkozy: eliminare pubblicità da tv pubblica tassando le private

martedì 8 gennaio 2008 13:13
 

PARIGI (Reuters) - Il presidente francese Nicolas Sarkozy oggi ha proposto di eliminare la pubblicità dalla televisione pubblica e di tassare gli introiti pubblicitari delle emittenti private per contribuire a finanziare questa innovazione.

L'annuncio ha fatto salire le azioni delle principali emittenti commerciali francesi, con TF1 e M6 che hanno registrato il più consistente guadagno in un solo giorno dallo scorso 9 ottobre. Sono salite anche le azioni della società Bouygues, legata a TF1 e il cui presidente è un caro amico di Sarkozy.

Le parole di Sarkozy sono arrivate mentre la Francia si prepara a un cambiamento delle leggi che regolano l'remittenza per facilitare l'emergere di maggiori gruppi media nazionali che potrebbero competere con i big delle telecomunicazioni e i giganti di Internet.

"Voglio che le esigenze della televisione pubblica siano profondamente modificate e che si cerchi la possibilità di togliere completamente la pubblicità dai canali pubblici", ha detto Sarkozy in una conferenza stampa.

I canali pubblici potrebbero essere "finanziati da una tassa sui maggiori introiti pubblicitari dei canali privati e una piccola tassa sugli introiti dei muovi mezzi di comunicazione come l'accesso a Internet o i cellulari", ha aggiunto il presidente.

 
<p>Il presidente francese Nicolas Sarkozy durante il suo discorso del Nuovo Anno. REUTERS/Philippe Wojazer (FRANCE)</p>