Carovita, oggi cellulari spenti per tre ore, chiede Adoc

giovedì 18 settembre 2008 13:03
 

ROMA (Reuters) - Non solo "sciopero della pagnotta", ma anche cellulari spenti nella giornata di protesta dei consumatori contro il carovita.

L'Adoc dice di avere ricevuto centinaia di adesioni allo "sciopero del cellulare", indetto autonomamente dai consumatori via web tramite il forum "Usi&consumi" di Kataweb e che l'associazione ha rilanciato per oggi, in concomitanza con lo "sciopero della pagnotta".

"Ribadiamo il nostro completo sostegno allo sciopero popolare, e invitiamo tutti i consumatori ad aderirvi e ad astenersi dall'utilizzare, se non per emergenze, il telefonino per tre ore durante la giornata del 18 settembre, dedicata alla lotta al carovita", si legge in una nota sul sito dell'Adoc.

"Chiediamo ai gestori di modificare le tariffe sia per le chiamate voce che per l'invio degli sms, il cui costo è di gran lunga superiore a quello praticato negli altri Paesi europei. Inoltre, continuiamo la battaglia per la regolazione del televoto e per l'imposizione di limiti massimi del costo del voto effettuato con il cellulare", spiega Carlo Pileri, presidente dell'associazione.

Secondo Pileri, le centinaia di adesioni all'iniziativa ricevute dall'Adoc in questi giorni, oltre a quelle registrate nel forum di Kataweb, dimostrano "che il consumatore vuole essere attivo, partecipe delle decisioni che lo riguardano, deciso e fermo nel voler tutelare i propri diritti e i propri interessi".

 
<p>Un uomo usa il cellulare in un bar di Milano. REUTERS/Daniele La Monaca</p>