Intel risponde ad accuse Ue in materia di antitrust

lunedì 7 gennaio 2008 20:27
 

BRUXELLES (Reuters) - Il produttore americano di chip Intel oggi ha detto tramite un portavoce di avere risposto alle accuse in materia di antitrust presentate dalla Commissione Europea e che chiederà un'udienza.

La Commissione a luglio aveva accusato Intel di avere applicato prezzi inferiori ai costi di produzione e di avere offerto forti sconti nel tentativo, illegale, di far uscire dal mercato il rivale Advanced Micro Devices. Intel dice di essersi attenuta alle leggi.

La Commissione è l'organismo antitrust dell'Ue e ha il potere di multare le società fino al 10% dei loro ricavi globali annui.