Sony chiude impianto assemblaggio tv in Vietnam, 200 licenziati

venerdì 25 luglio 2008 09:11
 

TOKYO (Reuters) - La società di elettronica giapponese Sony ha dichiarato oggi la sua intenzione di chiudere lo stabilimento di assemblaggio tv in Vietnam a settembre, licenziando così 200 persone, e che la chiusura avrà un impatto ridotto sui suoi guadagni.

Allo stabilimento di Ho Chi Minh, Sony produceva televisori a tubo catodico e a cristalli liquidi per il mercato interno vietnamita.

L'entrata del Vietnam, l'anno scorso, nell'Organizzazione mondiale del Commercio (Wto) comporta tuttavia tariffe più basse per l'esportazione nel paese di prodotti finiti, fattore che ha determinato la decisione di Sony di produrre i televisori altrove e poi esportarli in Vietnam invece che assemblarli sul posto.

Sony non ha precisato la capacità produttiva dello stabilimenti, ma ha detto che le dimensioni sono tali da soddisfare solo la domanda interna del paese.

 
<p>Immagine d'archivio di una insegna di Sony in un negozio. REUTERS/Yuriko Nakao</p>