Olimpiadi, perché atleti mordono le medaglie? Opinioni sul web

mercoledì 20 agosto 2008 17:03
 

SHANGHAI (Reuters) - Avete mai notato quanti atleti sul podio olimpico mordono le proprie medaglie davanti ai fotografi?

E' un particolare che non è sfuggito agli internauti cinesi, che si interrogano sulle origini di questa curiosa pratica, avanzando idee che spaziano da motivazioni psicologiche a pure pose per i reporter.

L'uso di mordere la medaglia d'oro potrebbe derivare da un antico metodo utilizzato per testare il valore del metallo con i denti: più puro è l'oro, più soffice è la moneta.

Alle Olimpiadi, il morso è acclamato a gran voce dai fotografi, soprattutto europei: "Bacialo, mordilo!".

"Circolano troppi prodotti scadenti in questi giorni. Potrebbero essere false anche le medaglie? Meglio controllare!" ha scritto un blogger cinese in un forum su Internet.

I vincitori dell'oro olimpico potrebbero restare delusi. Le medaglie destinate ai primi classificati sono in realtà formate da un 92,5% d'argento puro placcato da almeno 6 grammi d'oro, in conformità con lo statuto dei Giochi.

Ma i navigatori del web hanno elaborato lo loro teorie.

Un post immesso su www.qianlong.com, sito web pechinese di informazione, ha citato un anonimo "esperto" secondo cui l'usanza sarebbe una regressione freudiana alla stimolazione orale dopo lo stress da competizione.

Gli osservatori più romantici credono invece che un bacio non sia sufficiente per dimostrare tutto il proprio amore per la medaglia, mentre un morso affettuoso si presterebbe meglio.   Continua...

 
<p>Valerie Vili della Nuova Zelanda morde la sua medaglia d'oro REUTERS/Mike Blake</p>