Internet, italiani sono navigatori meno timorosi d'Europa

lunedì 9 giugno 2008 17:03
 

MILANO (Reuters) - Gli italiani sono i cybernauti meno timorosi d'Europa quando si tratta di truffe collegate ad internet. E' quanto risulta da un'indagine sul livello di preoccupazione in merito al tema della sicurezza sull'uso della Rete diffusa oggi.

In base al sondaggio commissionato da Unisys, società che fornisce servizi informatici, è risultato che i consumatori italiani sono ben al di sotto della media europea per quanto riguarda il grado di preoccupazione rispetto alla tutela delle proprie informazioni personali online.

"Gli italiani risultano i meno preoccupati d'Europa rispetto ai furti d'identità", ha detto a Reuters Alessandra Girardo, responsabile marketing per Unisys. "Gli scarsi timori per la sicurezza legata alla navigazione in rete e ai rischi connessi a virus sembrano essere legati al basso livello di utilizzo della Rete che si fa in Italia rispetto ad altri paesi europei", ha aggiunto.

Lo studio ha elaborato un indice che va da zero a 300 per esprimere il livello di ansia che qualcuno possa rubare i dati delle carte di credito, installare un virus mentre si naviga col computer o rubare i codici personali che si usano per accedere alla casella di posta o alla banca online.

Con 300 punti che esprimono il valore massimo di preoccupazione, gli italiani intervistati hanno totalizzato 71 punti, ben al di sotto dei 100 punti che sono la media europea.

Lo studio sulla sicurezza, compiuto a livello mondiale, ha coinvolto oltre 13.000 persone di cui 6.000 circa in Europa.