Yahoo, Icahn dice ok a Microsoft se offre 34,375 dollari

venerdì 6 giugno 2008 18:56
 

NEW YORK (Reuters) - L'investitore finanziario Carl Icahn ha inviato una lettera aperta al consiglio di amministrazione di Yahoo dicendo che un'eventuale offerta d'acquisto di Microsoft di 34,375 dollari per azione, pari a una valorizzazione di circa 48,7 miliardi di dollari, dovrebbe essere accettata.

Secondo Icahn, se Microsoft non dovesse accettare la proposta di una "transazione amichevole e cooperativa", lui intende prodigarsi affinché Yahoo concluda un accordo con Google.

A Icahn ha replicato Yahoo tramite un comunicato, sottolineando che il raider "non ha un progetto credibile", ma aggiungendo che il gruppo "è aperto a ogni soluzione, inclusa la vendita a Microsoft se questa risponde all'interesse degli azionisti".

Icahn, che sta portando avanti una battaglia contro il cda di Yahoo in vista dell'assemblea degli azionisti dell'1 agosto, ha ribadito la richiesta di cancellare "un cambiamento del programma" di liquidazioni che garantisce un incremento dei benefit per la maggior parte del personale.

Il 3 maggio scorso, Microsoft ha ritirato un'offerta d'acquisto da 33 dollari per azione (prezzo migliorato rispetto alla proposta originaria di 31 dollari) a causa della richiesta di Yahoo di alzare il prezzo a 37 dollari.

Secondo Icahn, Jerry Yang, co-fondatore di Yahoo, sta "sabotando" la possibilità di un accordo con Microsoft.

"Penso che Microsoft non ritenga possibile che il gruppo venga venduto in modo amichevole", si legge nella lettera indirizzata al presidente di Yahoo, Roy Bostock. "Dunque, perché non la smettete di girare attorno alla questione e offrite pubblicamente di vendere la società a Microsoft per 34,375 dollari per azione, promettendo di collaborare senza riserve?"

 
<p>L'azionista Carl Icahn (foto d'archivio). REUTERS/Chip East (Usa)</p>