Apple iPhone, atteso per settimana prossima lancio modello 3G

martedì 3 giugno 2008 10:08
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Il mese di giugno è cominciato, e per i fan e gli investitori di Apple questo significa una cosa sola: un nuovo iPhone.

Il "bis" dell'Iphone originale, lanciato quasi un anno fa dopo una serie di pettegolezzi, indiscrezioni e ipotesi senza precedenti per il settore, dovrebbe rappresentare la principale attrazione dell'intervento dell'AD di Apple Steve Jobs alla conferenza degli sviluppatori, lunedì prossimo.

Il nuovo iPhone offrirà un servizio di posta elettronica aziendale e una serie di nuovi programmi che potrebbero contribuire a rafforzare le vendite dell'apparecchio, dotato di uno schermo sensibile al tocco, di accesso Internet senza fili e di funzioni simili a quelle dell'iPod, il lettore di musica digitale.

"La cosa importante per Apple è di essere capace di fare in modo che l'iPhone sia disponibile a ulteriori innovazioni, altrimenti corre il rischio che sia il prossimo Razr della Motorola, a modo suo un apparecchio iconico, ma che non è stato abbastanza veloce in fatto di innovazione", dice Shiv Bakhshi, direttore delle ricerche sul comparto mobile per la società di ricerche di mercato Idc.

Apple non ha voluto svelare cosa annuncerà Jobs, ma gli analisti scommettono che presenterà l'atteso modello 3G. Una conferma indiretta potrebbe venire dalla notizia del mese scorso che a giugno in alcuni paesi, tra cui l'Italia, verrà venduto proprio il nuovo iPod di terza generazione, compatibile con le reti più utilizzate in Europa e dunque capace anche di offrire tutti i servizi a maggiore velocità.

"Considero il 3G importante per gli Stati Uniti ma essenziale per Oltreoceano", dice Avi Greengart, analista di Current Analysis. "Sarà apprezzato dai 'tecno-entusiasti' e da chiunque voglia disporre di un accesso più veloce al web quando non si trova vicino a un hot spot", cioè a un punto di accesso a Internet senza fili.

Un nuovo iPhone sarebbe anche un catalizzatore per il titolo Apple, che è cresciuto del 50% negli ultimi tre mesi, arrivando ieri vicino ai 186,10 dollari. Gli investitori sono tornati ad avere fiducia nel fatto che la richiesta di computer Macintosh e iPod tenga, nonostante i timori che l'economia Usa si avvii alla recessione.

 
<p>La presentazione di un iPhone Apple. REUTERS/Ina Fassbender (GERMANY)</p>